Salvataggio d’arto e piede diabetico

Direttore: Dott. Sergio Furgiuele

Dirigenti Medici:

  • Dr.ssa Maria Chiara Collina 
  • Dr.ssa Cristiana Di Campli
  • Dr.ssa Simona Di Carlo

Furgiuele.jpg

Secondo i dati dell’OMS il diabete mellito rappresenta una delle emergenze sanitarie per i prossimi dieci anni, dato l’incremento costante della prevalenza della malattia diabetica e delle sue complicanze croniche.

Tra queste, quelle più frequenti ed invalidanti sono a carico degli arti inferiori, conosciute anche come “piede diabetico”.

Con tale definizione si intendono tutte le alterazioni anatomiche e funzionali determinate dall’arteriopatia occlusiva periferica e/o dalla neuropatia diabetica.

Nei paesi industrializzati queste complicanze sono nel loro complesso responsabili della maggior parte delle amputazioni di arto inferiore, con un rischio relativo di 20 volte superiore nei diabetici rispetto alla popolazione generale.

Le ulcere del piede sono la causa principale di amputazione nei diabetici, e più del 90% delle amputazioni sono secondarie a lesioni del piede. Il 15% dei pazienti sviluppa ulcere al piede almeno una volta nel corso della propria vita e oltre la metà di coloro i quali hanno avuto una prima ulcera vanno incontro a recidiva nell’arco di 5 anni.

Tutti i pazienti diabetici anche in assenza di lesioni dovrebbero effettuare una visita di controllo annuale per adottare tutte le misure preventive atte ad evitare ulcerazioni.

Per i pazienti già affetti da lesioni, anche piccole, è importante invece tenere sotto controllo le infezioni e risolvere al più presto eventuali complicanze vascolari. La valutazione da parte del personale medico specializzato può evitare complicanze più gravi.

L’ambulatorio per il salvataggio d’arto e piede diabetico si avvale di medici specialisti appartenenti a diverse branche della medicina, capaci di affrontare la problematica in tutti i suoi aspetti e in tutte le fasi della lesione, attraverso un approccio multidisciplinare.

Più precisamente:

  • fase pre-ulcerativa: prevenzione ed identificazione del rischio
  • fase acuta ulcerativa: trattamento della lesione
  • fase post-ulcerativa: sorveglianza e prevenzione delle recidive.

Orari e prenotazioni

  • da Lunedì al Sabato: dalle ore 8:00 alle ore 13:00 per visite specialistiche in convenzione con il SSR
  • Mercoledì e Venerdì, dalle ore 14:00 alle ore 17:00, per prestazioni in attività libero professionale.

E' sempre necessaria la prenotazione