Ambulatorio Dermatologico Tumori Cutanei non Melanocitari – Centro Ricerca Integrata Tumori non Melanocitari (CRI-TnM)

Responsabili Medici:  

D. Abeni, E. Candi, G. Di Lella, L. Fania

Medici afferenti

Medici dermatologi

I divisione: Erculei S, Fania L, Mazzanti C, Ruggeri S.

V divisione: Ciccone D, Marrazza M, Pallotta P, Pallotta S, Ribuffo M.

Chirurgia ambulatoriale: Nudo M, Palese E.

Day Surgery: Di Lella G, Fiorentini S, Lembo L, Macchini V, Pianosi G, Ricci F, Sonego G.

Medici specialisti consulenti:

Cardiologia: Melillo G.

Chirurgia Plastica: Caggiati A.

Oncologia: Morese R.

Radiologia: Tartaglione T.

Coordinatore infermieristico

Sig.ra Antonella Firmani

PRESTO_ONLINE.png

afferente la

Cosa facciamo

I tumori cutanei non melanocitari sono neoplasie cutanee che derivano dai cheratinociti dell’epidermide e comprendono la cheratosi attinica, il carcinoma squamocellulare e il carcinoma basocellulare. La cheratosi attinica è un carcinoma in situ, in passato considerata nel gruppo delle precancerosi, capace di evolvere verso il carcinoma squamocellulare invasivo. Il carcinoma squamocellulare è una neoplasia cutanea che origina dalle cellule squamose dell’epidermide e rappresenta il secondo carcinoma cutaneo per incidenza (20%). Nell’1-5% dei casi può dare metastasi a distanza. Il carcinoma basocellulare è una neoplasia cutanea a malignità prevalentemente locale, raramente metastatizzante (0.05-0.1% dei casi) e rappresenta il primo carcinoma cutaneo per incidenza (80%). Tali neoplasie sono i più comuni tumori nel mondo e la loro incidenza è in continua crescita, costituendo un carico socio-economico notevole per il sistema sanitario nazionale. Si localizzano più frequentemente nelle aree fotoesposte in quanto i raggi UV rivestono un ruolo carcinogenetico importante nella loro patogenesi. Fattori di rischio da considerare sono l’età avanzata, il sesso maschile, l’esposizione prolungata ai raggi UV, il fototipo chiaro (cute, capelli ed occhi chiari), la terapia immunosoppressiva prolungata, le infezioni da HPV e, infine, specifici disordini genetici come ad esempio lo xeroderma pigmentoso. In questo ambulatorio verranno visitati i pazienti con pregressa diagnosi di carcinomi cutanei (carcinoma basocellulare e/o squamocellulare) o pazienti affetti da precancerosi cutanee (per es. cheiliti attiniche), da cheratosi attiniche multiple o con diffuso danno da fotoinvecchiamento.

Orari e prenotazioni

 

L’ambulatorio dermatologico dei tumori cutanei non melanocitari verrà svolto il

 

martedì e il giovedì, dalle ore 8 alle 13

Per informazioni e prenotazioni visite contattare il numero CUP 06.66464094

 

E' necessaria la prenotazione