Osteoporosi

malattia metabolica ossea che si caratterizza per la significativa riduzione della componente minerale nonché il progressivo deterioramento della struttura del tessuto osseo causando la fragilità del sistema scheletrico fino ad indebolirlo a tal punto che anche piccoli traumi possono provocare fratture.

Non esistono per l’osteoporosi sintomi iniziali esclusivi; dolore osseo; calcolosi renale, ipercalcemia; ipercifosii; iperlordosi ; osteopenia

Le malattie reumatiche sono la causa più nota e comune di malattie croniche.

Si tratta di patologie a carico dell’apparato osteo-articolare che interessano le articolazioni e le strutture correlate.

Il sintomo costante e più evidente di queste patologie è rappresentato dal dolore.

Negli ultimi anni sono state messe a punto terapie farmacologiche innovative in grado di indurre la remissione della malattia.

La conoscenza e l’informazione sono indispensabili per arrivare ad una diagnosi precoce per impostare le terapie appropriate.

La visita reumatologica si occupa della diagnosi e dell’individuazione della terapia delle più comuni patologie reumatiche:

  • Artrosi;
  • Artrite Reumatoide;
  • Artrite Psoriasica;
  • Artrite associata alle malattie infiammatorie dell’intestino;
  • Spondilite Anchilosante;
  • Artriti Reattive;
  • Fibromialgia;
  • Osteoporosi;
  • Gotta e altre artriti da microcristalli;
  • Polimialgia reumatica;
  • Malattie dell’osso (Osteoporosi, Morbo di Paget osseo);
  • Malattie del Connettivo;

 

Le terapie iniettiva intra-articolare e periarticolare svolgono un ruolo importante nella gestione delle malattie reumatiche. La metodica iniettiva rappresenta ormai una strategia terapeutica.

Le sostanze utilizzate sono molteplici: corticosteroidi, acido ialuronico, FANS.

La terapia trova indicazione nelle seguenti condizioni:

  • Artrosi (malattia degenerativa che interessa le articolazioni);
  • Fibromialgia (sindrome dolorosa e di rigidità muscolare diffusa);
  • Sindromi dolorose miofasciali;
  • Artriti e periartriti scapolo-omerali;
  • Tendinite, Fascite, Borsite (infiammazione di tendini, fasce, borse)
  • Epicondiliti (gomito doloroso).

L’indicazione più comune per la terapia infiltrativa è l’Osteoartrosi. In questo caso viene comunemente utilizzato l’acido ialuronico. Le infiltrazioni di acido ialuronico permettono di iniettare il farmaco direttamente nell’articolazione e di raggiungere il sito lesionato con la giusta concentrazione di principio attivo. L’acido ialuronico riduce il dolore e modula il processo infiammatorio causati dall’artrosi, ripristina l’equilibrio biologico e grazie alla sua azione visco-suppletiva migliora la meccanica dell’articolazione. Le articolazioni comunemente trattate sono spalla e ginocchio. L’iniezione viene eseguita ambulatorialmente.

 

DONA IL TUO 5×1000 ALLA RICERCA

IDI Cura e Ricerca per la salute di tutte le persone

CODICE FISCALE
97831400581

DONA IL TUO 5×1000 ALLA RICERCA 

IDI Cura e Ricerca per la salute di tutte le persone

CODICE FISCALE
97831400581

DONA IL TUO 5×1000 ALLA RICERCA

DESTINA il tuo 5×1000 alla ricerca IDI 

IDI Cura e Ricerca per la salute di tutte le persone

CODICE FISCALE
97831400581

DONA IL TUO 5×1000 ALLA RICERCA

DESTINA il tuo 5×1000 alla ricerca IDI 

IDI Cura e Ricerca per la salute di tutte le persone

CODICE FISCALE
97831400581