Sclerosi multipla

La perdita progressiva della proprietà dei nervi di condurre gli impulsi elettrici da e verso il cervello a causa di un’infiammazione cronica.
Colpisce i nervi di occhi, cervello e midollo spinale ed è più diffusa fra la popolazione femminile.

La sintomatologia varia secondo la zona del cervello colpita, alternando fasi in cui sembra andare incontro a remissione ad altre in cui si riacutizza. Tipicamente si manifestano problemi alla vista, come visione sdoppiata, rapidi movimenti oculari involontari, visione offuscata e in rari casi cecità. Alcune funzioni, come il controllo degli sfinteri e dei genitali, la comunicazione orale e i processi cognitivo-emotivi, possono risultare compromesse. A livello sensoriale, possono presentarsi bruciori, formicolii, dolori muscolari, ipersensibilità al calore o insensibilità a un arto. A livello motorio, può insorgere vertigine, mancata coordinazione dei movimenti, diminuzione della forza, soprattutto negli arti inferiori, tremori e rigidità muscolare.

Le malattie reumatiche sono la causa più nota e comune di malattie croniche.

Si tratta di patologie a carico dell’apparato osteo-articolare che interessano le articolazioni e le strutture correlate.

Il sintomo costante e più evidente di queste patologie è rappresentato dal dolore.

Negli ultimi anni sono state messe a punto terapie farmacologiche innovative in grado di indurre la remissione della malattia.

La conoscenza e l’informazione sono indispensabili per arrivare ad una diagnosi precoce per impostare le terapie appropriate.

La visita reumatologica si occupa della diagnosi e dell’individuazione della terapia delle più comuni patologie reumatiche:

  • Artrosi;
  • Artrite Reumatoide;
  • Artrite Psoriasica;
  • Artrite associata alle malattie infiammatorie dell’intestino;
  • Spondilite Anchilosante;
  • Artriti Reattive;
  • Fibromialgia;
  • Osteoporosi;
  • Gotta e altre artriti da microcristalli;
  • Polimialgia reumatica;
  • Malattie dell’osso (Osteoporosi, Morbo di Paget osseo);
  • Malattie del Connettivo;

 

Le terapie iniettiva intra-articolare e periarticolare svolgono un ruolo importante nella gestione delle malattie reumatiche. La metodica iniettiva rappresenta ormai una strategia terapeutica.

Le sostanze utilizzate sono molteplici: corticosteroidi, acido ialuronico, FANS.

La terapia trova indicazione nelle seguenti condizioni:

  • Artrosi (malattia degenerativa che interessa le articolazioni);
  • Fibromialgia (sindrome dolorosa e di rigidità muscolare diffusa);
  • Sindromi dolorose miofasciali;
  • Artriti e periartriti scapolo-omerali;
  • Tendinite, Fascite, Borsite (infiammazione di tendini, fasce, borse)
  • Epicondiliti (gomito doloroso).

L’indicazione più comune per la terapia infiltrativa è l’Osteoartrosi. In questo caso viene comunemente utilizzato l’acido ialuronico. Le infiltrazioni di acido ialuronico permettono di iniettare il farmaco direttamente nell’articolazione e di raggiungere il sito lesionato con la giusta concentrazione di principio attivo. L’acido ialuronico riduce il dolore e modula il processo infiammatorio causati dall’artrosi, ripristina l’equilibrio biologico e grazie alla sua azione visco-suppletiva migliora la meccanica dell’articolazione. Le articolazioni comunemente trattate sono spalla e ginocchio. L’iniezione viene eseguita ambulatorialmente.

 

Nell’ambulatorio di Dermatologia Clinica si effettuano visite inerenti patologie di cute, mucose e annessi cutanei (capelli, peli, unghie). Rappresenta il primo livello di valutazione specialistica e vengono impostati i protocolli diagnostico-terapeutici.

La visita dermatologica ha come obiettivo diagnosticare e trattare le patologie cutanee (dermatite, eczema, orticaria, eritema, acne, psoriasi, vitiligine, disturbi degli annessi cutanei) o per monitorare l’eventuale evoluzione di una patologia cutanea già diagnosticata.

Nella prima parte della visita viene eseguita l’anamnesi del paziente, raccogliendo le informazioni riguardanti la storia e lo stile di vita del paziente e la patologia.

Nella seconda parte il medico specialista passerà a esaminare le manifestazioni cutanee che hanno spinto il paziente a sottoporsi alla visita, prescrivendo una cura o richiedendo eventualmente esami strumentali quali: test allergologici; tampone cutaneo, biopsia cutanea e del sangue.

 

DONA IL TUO 5×1000 ALLA RICERCA

IDI Cura e Ricerca per la salute di tutte le persone

CODICE FISCALE
97831400581

DONA IL TUO 5×1000 ALLA RICERCA 

IDI Cura e Ricerca per la salute di tutte le persone

CODICE FISCALE
97831400581

DONA IL TUO 5×1000 ALLA RICERCA

DESTINA il tuo 5×1000 alla ricerca IDI 

IDI Cura e Ricerca per la salute di tutte le persone

CODICE FISCALE
97831400581

DONA IL TUO 5×1000 ALLA RICERCA

DESTINA il tuo 5×1000 alla ricerca IDI 

IDI Cura e Ricerca per la salute di tutte le persone

CODICE FISCALE
97831400581