IDI - Istituto Dermopatico dell'Immacolata

Lesione della pelle dovuta all’esposizione a temperature molto elevate, a sostanze chimiche, elettricità o radiazioni.

L’ustione di primo grado coinvolge solo gli strati più superficiali, che si arrossano nella zona esposta. Quella di secondo grado colpisce anche i tessuti sottostanti la pelle, che perdono liquidi formando gonfiore dolente e bolle. L’ustione di terzo grado provoca la distruzione di tutti gli strati della pelle, con formazione di macchie nere fumanti. Quella di quarto grado arriva a danneggiare muscoli e ossa, con conseguenze anche gravi. La pelle ustionata perde le proprie difese esterne, infettandosi facilmente.

Nell’ambulatorio di Dermatologia Clinica si effettuano visite inerenti patologie di cute, mucose e annessi cutanei (capelli, peli, unghie). Rappresenta il primo livello di valutazione specialistica e vengono impostati i protocolli diagnostico-terapeutici.

La visita dermatologica ha come obiettivo diagnosticare e trattare le patologie cutanee (dermatite, eczema, orticaria, eritema, acne, psoriasi, vitiligine, disturbi degli annessi cutanei) o per monitorare l’eventuale evoluzione di una patologia cutanea già diagnosticata.

Nella prima parte della visita viene eseguita l’anamnesi del paziente, raccogliendo le informazioni riguardanti la storia e lo stile di vita del paziente e la patologia.

Nella seconda parte il medico specialista passerà a esaminare le manifestazioni cutanee che hanno spinto il paziente a sottoporsi alla visita, prescrivendo una cura o richiedendo eventualmente esami strumentali quali: test allergologici; tampone cutaneo, biopsia cutanea e del sangue.

 

Presso l’ambulatorio di Chirurgia Plastica vengono effettuate visite chirurgiche ed interventi ambulatoriali per il trattamento di:

  • Neoplasie cutanee benigne che richiedono l’asportazione estetica mediante tecniche di chirurgia plastica
  • Neoplasie maligne epiteliali (epitelioma, basalioma) e neoplasie di tessuti molli (dermatofibroma, sarcoma)
  • Neoplasie del volto (trattate mediante tecnica di onco-plastica facciale)
  • Melanoma (asportazione, ampliamento, biopsia del linfonodo sentinella e linfoadenectomia radicale)
  • Esiti cicatriziali post-traumatici
  • Complicanza di pregressi interventi chirurgici (laparocele, ernia, diastasi dei muscoli retti)
  • Malformazioni congenite
  • Esiti cicatriziali da ustione
  • Radiodermite
  • Ulcere da decubito
  • Ulcere post-traumatiche
  • Nevi giganti congeniti
  • Alopecia congenita o acquisita del cuoio capelluto
  • Postumi di chirurgia bariatrica
  • Sequele di cali ponderali