IDI - Istituto Dermopatico dell'Immacolata

Vasculopatia cerebrale

A seconda della gravità si distingue in:
TIA (Transient Ischemic Attack), o attacco ischemico transitorio, i sintomi sono transitori e tendono a regredire entro le 24 ore, generalmente causati da lesioni cerebrovascolari dovute a presenza di emboli o piccole emorragie, lesioni aterosclerotiche e malformazioni vascolari.
Ictus o ischemia, causato da interruzione improvvisa del flusso sanguigno al cervello.

I sintomi variano a seconda della gravità del deficit sanguigno. Nel caso di ictus, i sintomi compaiono all’improvviso: formicolii e intorpidimento degli arti, debolezza improvvisa, disturbi della vista, cefalea improvvisa, perdita di coscienza, difficoltà a parlare, nausea e vomito, paralisi di una parte del corpo. Nei casi più gravi i sintomi possono essere permanenti. Se sono transitori (TIA) si risolvono in poche ore e possono essere reversibili.

Nell’ambulatorio di Dermatologia Clinica si effettuano visite inerenti patologie di cute, mucose e annessi cutanei (capelli, peli, unghie). Rappresenta il primo livello di valutazione specialistica e vengono impostati i protocolli diagnostico-terapeutici.

La visita dermatologica ha come obiettivo diagnosticare e trattare le patologie cutanee (dermatite, eczema, orticaria, eritema, acne, psoriasi, vitiligine, disturbi degli annessi cutanei) o per monitorare l’eventuale evoluzione di una patologia cutanea già diagnosticata.

Nella prima parte della visita viene eseguita l’anamnesi del paziente, raccogliendo le informazioni riguardanti la storia e lo stile di vita del paziente e la patologia.

Nella seconda parte il medico specialista passerà a esaminare le manifestazioni cutanee che hanno spinto il paziente a sottoporsi alla visita, prescrivendo una cura o richiedendo eventualmente esami strumentali quali: test allergologici; tampone cutaneo, biopsia cutanea e del sangue.